Noceto, un territorio da scoprire...

Sono quattro le cittadelle in cui è idealmente suddiviso il territorio

Pare che sia stata la grande abbondanza dei boschi di noci che sorgevano sul territorio a dare il nome a Noceto ed a fare fiorire una serie di leggende popolari che hanno spesso al centro il Nocino, lil liquore delle tradizioni più antiche che è diventato il protagonista di una manifestaizone che ha luogo l'ultima domenica di settembre. 

Sono due corsi d’acqua a delimitare il territorio di Noceto: il fiume Taro ad Est che segna il confine con i Comuni di Parma e di Collecchio ed a Ovest il torrente Parola che lo separa da Fidenza e Salsomaggiore. E’ la Via Emilia a segnare il confine settentrionale ed il Comune di Medesano quello meridionale. A Noceto si arriva dall’Autostrada del Sole, uscendo dal casello di Pontetaro, dalla Via Emilia –la storica via di comunicazione che collega i capoluoghi di provincia -, dalla provinciale 357 della Cisa e dalla linea ferroviaria statale.

Noceto è situato sulle pendici delle prime colline dell’Appennino parmense ed il suo territorio è in parte pianeggiante ed in parte costituito da vallate ed altopiani.

Le testimonianze iconografiche ci mostrano come Noceto, anticamente, apparisse come un antico borgo racchiuso fra le imponenti mura della Rocca: le abitazioni si stringevano le une alle altre e dal rione si apriva la porta castellana, che mediante un ponte levatoio faceva da collegamento fra la Chiesa e la campagna.

Nel corso dell’ultimo secolo il paese si è progressivamente allargato per strutturarsi come oggi appare: un centro di circa tredicimila  abitanti ove – dal nucleo originario, ancora identificabile attorno alla Rocca ed alla Chiesa San Martino, sono sorti progressivamente quartieri che si estendono da ogni lato.

E sono quattro le cittadelle in cui è idealmente suddiviso il territorio , quella dello sport - che accoglie i complessi per il gioco del calcio, del rugby, del tennis, del calcetto, l'impianto natatorio, palestra e palazzetto dello sport con il bocciodromo - , dell'istruzione - dove hanno sede il poo scolastico con la scuola dell'infanzia, quella primaria e secondaria di primo grado- , quella della cultura - ove sono ospitati il centro Culturale Biagio Pelacani - teatro, biblioteca, museo della Tipografie, museo archeologico - , e del sociale - rappresentata dall'area dove sorgono gli appartamenti con servizi, la Casa protetta e il limitrofo complesso dei poliambulatori .

Vasta ed articolata l'offerta dei servizi al cittadino, che l'Amministrazione Comunale ha avuto cura di mantenere ed implementare negli anni, tra cui gli asili nido (due soto l'egida del Comune e uno privato), .le scuole per l'infanzia paritarie (capolugo e frazione di Borghetto) che si aggiungono a quella statale, oltre a tutta la piattaforma nel sociale - assistenza domiciliare, centro diurno per anziani, taxi sociale - , per arrivare a quelli in mabito scolastico - trasporto con scuolabus, mensa scolastica) .

Documenti: 
Brochure Noceto.pdf (5.1 MB - pdf)
Brochure vascavotiva.pdf (7.19 MB - pdf)
Brochure monumenti.pdf (1.99 MB - pdf)
Brochure Sanguinaro.pdf (997.08 KB - pdf)

Video Youtube e Vimeo: 

Noceto