Cemento armato

Opere in conglomerato cementizio armato, normale e precompresso ed a struttura metallica articolo 65 e seguenti del D.P.R. 380/2001

Le opere in conglomerato cementizio armato, normale e precompresso ed a struttura metallica, prima del loro inizio, devono essere denunciate dal Costruttore. Nella denuncia devono essere indicati i nomi ed i recapiti del committente, del progettista delle strutture, del direttore dei lavori e del costruttore.Alla denuncia dei lavori, in duplice esemplare di cui uno in marca da bollo, a firma del Costruttore,dovranno essere allegati:

1. Progetto delle opere da eseguirsi dal quale risultino in modo chiaro l’ubicazione, il tipo e le dimensioni delle strutture, firmato dal Progettista;
2. Relazione Tecnica Illustrativa, firmata dal Progettista e dal Direttore dei Lavori, dalla quale risultino le caratteristiche, le qualità e le dosature dei materiali che verranno impiegati nella costruzione;
3. Relazione di Calcolo firmata dal Progettista;
4. Certificati d’origine (nel caso di strutture prefabbricate in serie dichiarata o controllata);
5. Disegni di tutti i particolari esecutivi della struttura: fondazioni, strutture in elevazione (travi, pilastri, solai, scale, ecc.), firmati dal Progettista;
6. Relazione sulle fondazioni di tipo descrittivo firmata dal Progettista;
7. Relazione Geotecnica ed eventuale Relazione Geologica, firmate dal tecnico abilitato;
8. Nomina del Collaudatore firmata dal Committente e la relativa Accettazione dell’incarico firmata dal Collaudatore incaricato, devono essere presentate contestualmente alla denuncia*.

* Quando non esiste il Committente ed il Costruttore esegue in proprio, è fatto obbligo al Costruttore di chiedere, anteriormente alla presentazione della denuncia di inizio dei lavori, all’ordine provinciale degli ingegneri o a quello degli architetti, la designazione di una terna di nominativi fra i quali sceglie il Collaudatore.

RELAZIONE A STRUTTURA ULTIMATA

Il Direttore Lavori, entro il termine di 60 gg. dall’ultimazione delle strutture deposita la Relazione a Struttura Ultimata, in duplice esemplare, sulla quale e’ indicata la data di ultimazione dei lavori.

Alla Relazione a Struttura Ultimata devono essere allegati:

1) i certificati delle prove sui material impiegati emessi da laboratori autorizzati;
2) per le opere in conglomerato armato precompresso, ogni indicazione inerente alla tesatura dei cavi ed ai sistemi di messa in coazione;
3) l’esito delle eventuali prove di carico, allegando le copie dei relativi verbali firmate per copia conforme.

Il Direttore Lavori consegna al Collaudatore la Relazione a Struttura Ultimata con l’attestazione di avvenuto deposito.

COLLAUDO

Completata la struttura con la copertura dell’edificio, il Direttore Lavori ne dà comunicazione allo Sportello Unico e al Collaudatore che ha 60 gg. di tempo per effettuare il collaudo.

Copia del certificato di collaudo vidimato dallo Sportello Unico dovrà essere presentato per il rilascio della licenza d’uso o di agibilità.